Logotipo Pietro Marchese
home
mostre collettive
premio d [..]

Premio Don Primo Mazzolari

September 2015
mostre collettive Ex Caserma Gonzaga Bozzolo, Bozzolo MN, Italy Dal 26 Settembre ore 15:00 al 18 Ottobre 2015

Poster Premio Don Primo Mazzolari

My cursor

Come si dice "bozzolo" in inglese? Cocoon, proprio come la pellicola cult di Ron Howard in cui tre vecchi amici scoprono l'elisir di lunga vita. È un po' quello che sognano di fare con la Biennale d'arte dedicata a Don Primo Mazzolari i ragazzi di Cocoon Art, l'associazione culturale che ha mosso i primi passi lo scorso autunno e che domani è chiamata a un importante banco di prova: la settima edizione della Rassegna Internazionale d'arte Città di Bozzolo.

D'intesa con l'amministrazione comunale abbiamo voluto dare un'impronta nuova alla Biennale - spiega Carlo Dall'Asta, trentunenne bancario con la passione dell'arte, alla guida dell'associazione che conta una cinquantina di iscritti. A partire dalla sede, che non sarà più la sala civica, ma l'ex caserma Gonzaga: un edificio più adatto a ospitare esposizioni d'arte e in futuro anche la pinacoteca del Premio.

Ma le novità riguardano anche l'intera preparazione del concorso. «Assieme al curatore, il professor Vincenzo Denti, abbiamo scelto gli artisti, pittori e scultori, cercando di garantire ricchezza di stili e tecniche - prosegue Dall'Asta -. Per farlo abbiamo voluto vederli al lavoro nei loro atelier disseminati nel nord Italia (nessuno degli artisti selezionati è mantovano, ndr). Ne è nato un interessante backstage che è già sulla nostra pagina facebook e che sarà una delle novità espositive della rassegna». Gli undici artisti selezionati (Mirko Bedussi, Gabriele Boetto, Valentina Ceci, Andrea Coccoli, Alberto Goglio, Pietro Marchese, Cesare Monaco, Fausto Salvi, Stefano Seraglio, Veronica Sozzi e Hermione Stavros) porteranno due opere ciascuno: quella in concorso, ispirata al tema mazzolariano del dono, e un'altra a corredo. Un restyling nel segno della tradizione dunque, che inaugura un nuovo corso per la manifestazione fondata nel 1954 come alternativa - artistica, ma anche ideologica - al Premio Suzzara da un gruppo di artisti locali, e a cui si unì un entusiasta Don Primo Mazzolari, che grazie alle sue amicizie nel mondo intellettuale diede smalto alla rassegna. Poi, con la sua scomparsa, il declino e il ritorno nel 2003 con la formula della Biennale.